FAQ

L'olio motore presente nei motoriduttori REBER non ha bisogno di essere rabboccato o sostituito con altro nuovo: ha una composizione tale per cui è idoneo al contatto accidentale con gli alimenti e non necessità di cambi/rabbocchi.

Si fa eccezione nel caso in cui:

- il motore perda molto olio: svuotarlo completamente e riempirlo di nuovo con l'olio motore REBER cod. 1073 A

QUANTITA': 80 g per motoriduttori da 500-600-1200 W ; 40 g per motoriduttori da 400 W (completamente vuoti).

Il rumore che emettono le nostre macchine è del tutto normale. Se i motori vanno a vuoto sono ancora più rumorosi.

Il riscaldamento dei motori è del tutto normale.

Sì. Sono disponibili altri 2 coni filtro con fori di diverso diametro: esiste quello con fori da 1,1 mm e uno con fori da 2,5 mm.

Gli spremipomodoro REBER sono divisi in 2 tipi:

- N3 è la siglia che indica i motori da 400 W

- N5 è la sigla che indica i motori da 500-600 e 1200 W

E' possibile che la macchina sia stata accidentalmente sprogrammata. Seguire le indicazioni riportate sul libretto per riportare la macchine ai parametri originali.

Meglio di no. Le nostre macchine nascono per effettuare vuoto+saldatura ottimale con i nostri sacchetti per sottovuoto goffrati. 

Sì, è possibile sigillare i sacchetti in plastica premendo il solo pulsante di saldatura ed escludendo il vuoto. Attenersi al manuale d'istruzioni per utilizzare la macchina per sottovuoto in modalità manuale.

Facciamo una premessa: i nostri sacchetti possono essere usati per cucinare sottovuoto a bagnomaria, ossia il sacchetto va immerso in acqua calda.

Vanno fatte inoltre alcune precisazioni. Tutti i nostri sacchetti confezionati in buste possono essere immersi in acqua a 60°C per 8h o a 100°C per 4h. 

I rotoli e i sacchetti confezionati in scatole, invece, possono essere immersi in acqua a 60°C per 5h o 92°C per 4h.

La capacità in kg delle insaccatrici REBER non corriponde esattamente a quella in litri: un impasto di carne grasso avrà una massa superiore rispetto ad un impasto di carne magro, ma peserà meno e viceversa.

Per uniformarsi alla nomenclatura storica in kg REBER riporta la capacità in litri e la capacità in kg il più vicino possibile alla realtà (tenendo sempre presente quanto sopra spiegato).

Va segnalato comunque che le nostre insaccatrici hanno una capacità in kg leggermente superiore a quella dichiarata (va fatta un'eccezione per l'insaccatrice da 8 kg che ha una capacità il litri corrispondente agli 8 kg).

 

Il potenziometro presente nelle macchine sottovuoto professionali REBER serve per regolare la potenza di saldatura. 

Per le prime 2 saldature con sacchetti e/o rotoli sottovuoto REBER posizionarlo sul colore ARANCIONE; per la 3a e 4a saldatura passare al colore GIALLO; dalla 5a saldatura in continuo passare al colore VERDE. Per usi prolungati basterà, dopo le prime saldature, posizionare il potenziometro sul VERDE per evitare pre-saldature, la macchina funzionerà così correttamente. 

Un apparecchio ad uso professionale:

- ha una capacità produttiva maggiore di uno domestico e può lavorare in continuo per più tempo 

- il materiale di cui è composto è acciaio inox idoneo al contatto con gli alimenti, o volte ci possono essere apparecchi con elementi in ghisa stagnata comunque idonea e certificata: è sempre opportuno rivolgersi alle autorità locali di competenza per sapere cosa scegliere

- per normative di sicurezza gli apparecchi professionali sono datati di un dispositivo che impedisce all'apparecchio di ripartire in autonomia dopo che è mancata la corrente: la macchina va per forza accesa nuovamente da un operatore

- se ci sono altre persone che utilizzano l'apparecchio (attività con dipendenti) è sempre consigliabile richiedere la macchina con INTERRUTTORE BASSA TENSIONE: è un interruttore a 24 volt che non reca alcun danno all'operatore della macchina anche in caso di contatto accidentale

 

Un apparecchio ad uso domestico:

- ha una capacità produttiva ridotta, se viene fatto funzionare per molto tempo c'è un dispositivo (protettore termico) che ne blocca il funzionamento evitando il surriscaldamento

- non ha l'interruttore a bassa tensione

- è composto di diversi materiali (a volte anche acciaio inox) sempre comunque idonei al loro impiego

Le piastre per tritacarne REBER possono essere costruite in acciaio al carbonio C55 o in acciaio inox AISI 420. Una volta che sono state usate vanno lavate con acqua calda, senza detergenti aggressivi, asciugate con molta cura ed eventualmente oliate con olio da cucina prima di essere riposte. Anche le piastre inox vanno asciugate con cura poiché l'AISI 420 è diverso da l'AISI 304 o 316: è un inox indurito per poter essere tagliente (caratteristica che non possono avere nè il 304 nè il 316), quindi può arrugginire con il tempo se non curato. Le piastre con i fori a losanga sono in acciaio al carbonio, anche se l'aspetto lucido può ingannare e farle sembrare inox. Un leggero strato di ruggine può essere eventualmente tolto sfregando con una comune paglietta da cucina.